P1_B_slider-960x360Le collaborazioni con la Neuropsichiatria Infantile dell’Azienda Papa Giovanni XXIII di Bergamo:

 

2005 – 2013Azienda Ospedaliera Bergamo

 

Diagnosi precoce dei disturbi dello sviluppo neuropsicomotorio e cognitivo nelle età sensibili in bambini selezionati per “alto rischio”

 

Nell’anno 2005 la Neuropsichiatria Infantile – A.O. PAPA GIOVANNI XXIII, grazie al sostegno dell’Associazione Nepios-Onlus, ha potuto attivare un progetto innovativo volto a riconoscere precocemente elementi di disturbo nello sviluppo in bambini a rischio di disarmonie evolutive in età prescolare e scolare.

La Neuropsichiatria Infantile sentiva infatti l’esigenza di valutare l’evoluzione a distanza dei bambini nati pretermine già visti   fino ai due anni di vita e ritenuti a quell’età privi di esiti di patologia neurologica importante riferibile alla prematurità stessa. I dati della letteratura indicano infatti l’utilità di monitoraggio anche a distanza di tempo ( bambino in età scolare) per  i piccoli nati gravemente pretermine per il  possibile emergere di difficoltà neuropsicologiche proprio in età scolare.

L’associazione Nepios , attraverso l’assunzione di personale dedicato, ha  consentito l’attivazione del progetto, quindi il richiamo dei bambini che erano già stati visitati nel follow-up  e la valutazione dal punto di vista neurologico e neuropsicologico.

Il progetto Nepios è inserito perfettamente nell’ambito della specifica caratteristica di “trasversalità” dell’intervento della neuropsichiatria infantile: con questo progetto infatti si consolida il lavoro interdisciplinare con le altre specialità pediatriche nello sforzo comune di garantire a questi bambini e alle loro famiglie un futuro migliore.

I bambini che hanno usufruito di interventi specialistici nell’ambito del progetto Nepios dal 2005 al 2013 sono stati  in totale 680.

Il sostegno psicologico per situazioni famigliari problematiche è stato proposto ed effettuato a 130  gruppi famigliari.

L’attività sostenuta da Nepios è stata presentata al XXIII Congresso Nazionale SINPIA ed è stata  oggetto di un convegno a carattere nazionale promosso dall’Azienda Ospedaliera in collaborazione con Nepios che ha avuto luogo il 15 novembre 2014 presso il Teatro Sociale in Città Alta (Bergamo).  La collaborazione continua nel 2014…

vedi il progetto completo: clicca qui

                                                          … dal 2014

“Dalla tecnologia informatica nuove opportunità per la riabilitazione infantile”

SPAZIO “LE PAROLE LEGGERE” dedicato ad Armando Forcella

FILE7905 (4)

Padiglione Neuropsichiatria Infantile dell’A.O Papa Giovanni XXIII, Via Borgo Palazzo 130, Bergamo

 

Nepios ha realizzato uno spazio multifunzionale all’interno della Neuropsichiatria Infantile per interventi riabilitativi dotato di strumenti multimediali sviluppati da esperti nella riabilitazione dell’età evolutiva.

Ciò che rende specifico il progetto è la presenza di spazi finalizzati e attività creativo-espressive proprio all’interno della Neuropsichiatria Infantile, che diventa così concretamente un luogo anche preventivo- educativo nell’area del benessere e della promozione della qualità di vita e di conseguenza più accessibile rispetto all’individuazione e alla cura della patologia.

Il nuovo progetto, dal titolo “Le parole leggere”, si propone di attuare un modello innovativo che superi il concetto tradizionale dei servizi sanitari-assistenziali, offrendo percorsi volti a sostenere “il progetto di vita” della persona disabile e della sua famiglia. L’intento è quello di proporre ausili a tecnologia avanzata per l’autonomia e la qualità della vita delle persone con disabilità, integrando servizi che permettono loro di allontanarsi dalla situazione di malattia-disabilità-isolamento verso uno stato di maggiore salute-abilità-partecipazione.

L’Associazione Nepios si prefigge di:

– sostenere le famiglie e migliorare la qualità di vita dei piccoli con problemi neurologici, psichici e di sviluppo
– contribuire a formare gli operatori per diffondere nelle strutture pubbliche le competenze e gli aggiornamenti in continuo divenire
– contribuire con personale specialistico a potenziare l’offerta riabilitativa della neuropsichiatria infantile

Gli strumenti multimediali all’interno dello spazio «Le parole leggere» sono stati donati

dal Lions Club Bergamo Sant’Alessandro e dal Leo Club Bergamo Host

Per partecipare e condividere
le iniziative di NEPIOS:

www.nepios.org

Alla voce contatti è possibile compilare la
scheda di iscrizione ed iscriversi alla mailing
list. Si potranno ricevere le informazioni relative
ai progetti e alle iniziative di Nepios.

 

– clicca: vedi il progetto completo

– clicca:Protocollo d’intesa tra l’Azienda Ospedaliera “Papa Giovanni XXIII” di Bergamo e Nepios Onlus per la realizzazione del progetto relativo allo spazio “Le Parole leggere” dedicato ad Armando Forcella.


INAUGURAZIONE SPAZIO

 

‘LE PAROLE LEGGERE’

 dedicato ad Armando Forcella

 

Venerdì 12 Dicembre 2014

 

NEUROPSICHIATRIA INFANTILE

VIA BORGO PALAZZO, 130 –  BERGAMO

 Nepios_Open day 2014_locandina con foto bimbi

 

Pomeriggio in allegria e in compagnia

 

 

Nepios Onlus

 clicca per scaricare l’invito all’inaugurazione 
 
clicca per scaricare  il dépliant illustrativo della Neuropsichiatria Infantile
 
leggi l’articolo di Bergamo News: A Borgo Palazzo inaugurato spazio hi-tech per i bimbi di neuropsichiatria
 
guarda la galleria fotografica di Bergamo News: “Inaugurazione Spazio “Le parole leggere” Asl di Borgo Palazzo
 
guarda il video di Bergamo Tv: Neuropsichiatria Infantile uno spazio nell’Asl di Bergamo
 
leggi l’articolo di L’Eco di Bergamo: Riabilitazione dei minori ” Le Parole leggere”
 
leggi l’articolo di L’Eco di Bergamo: “Le parole leggere” Nuovo Spazio Nepios per i bambini disabili
 
 
VIDEO CERIMONIA DI INAUGURAZIONE SPAZIO “LE PAROLE LEGGERE”
dedicato ad ARMANDO FORCELLA

 

 
guarda la galleria fotografica del laboratorio “Le Parole leggere”:
 

Invalid Displayed Gallery