CINEMA CAPITOL – BERGAMO

Giovedì 9/16/23/30 ottobre 2014

ore 20.30

 Si è conclusa la 9^ Rassegna sul cinema per l’infanzia e l’adolescenza

 

L’AMORE CONDIVISO

STORIE DI FRATELLI E SORELLE: UN DIFFICILE EQUILIBRIO AFFETTIVO

 
 

Organizzata come sempre da Nepios Onlus e curata con la consueta passione dalla Presidente Tullia Vecchi e dal Socio dell’Associazione e Neuropsichiatra Infantile dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII Stefano Conte, la 9^ Rassegna cinematografica, che ogni anno affronta i temi dell’Infanzia e dell’Adolescenza, ha voluto incentrarsi sul tema de “L’amore condiviso – Storie di fratelli e sorelle: un difficile equilibrio affettivo”.

Si è svolta, nello specifico, tutti i giovedì di ottobre dalle ore 20.30, presso il Cinema Capitol in Via T. Tasso 41 a Bergamo, proponendo la visione di quattro film : “Non pensarci” – “Rachel sta per sposarsi” – “Pulce non c’è” – “Elle s’appelle Sabine”, ognuno accompagnato dall’intervento di uno o più specialisti. La rassegna è stata presentata nel corso di un conferenza stampa nella Sala Cutuli di Palazzo Frizzoni da Tullia Vecchi, insieme a Maria Carolina Marchesi, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Bergamo, Stefano Conte, Neuropsichiatra Infantile, Carlo Nicora, Direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII, Mara Azzi, Direttore generale dell’Asl, Claudio Rozzoni, Direttore del Centro per il Bambino e la Famiglia dell’Asl, e da Guglielmo Benetti in rappresentanza di Patrizia Graziani, dell’Ufficio Scolastico per la Lombardia. Ognuno per le proprie competenze ha elogiato l’iniziativa, sottolineato la sua importanza sia in campo culturale che in quello educativo, auspicando una sempre maggiore attenzione a questi temi. Testimonial di lusso e grande amico da sempre dell’Associazione, Roby Facchinetti è intervenuto sottolineando l’importanza dei progetti sostenuti da Nepios.

 

NEPIOS_CINEMA2014_Locandina_Bianca

 

NEPIOS_Cinema2014_locandina_Volta

 

 

sabine_posterElle s’appelle Sabine: Ritratto intimista di Sabine Bonnaire, sorella della celebre Sandrine. Attraverso un archivio privato di immagini raccolte in 25 anni, viene mostrata la personalità di Sabine, 38enne affetta da autismo. Il documentario è anche una denuncia nei confronti del sistema sanitario francese per la penuria di centri specializzati nella cura di questo genere di malattie.

RACHEL STA PER SPOSARSIRachel sta per sposarsi: Kym, una ex modella che da dieci anni ha fatto dentro e fuori dalle cliniche per disintossicarsi, fa ritorno a casa per presenziare al matrimonio della sorella Rachel. Scatenerà una serie di reazioni tragicomiche da parte dei familiari che non vedeva da tempo.

 

PULCE NON C'E

Pulce non c’è: Margherita Camurati, detta Pulce, ha nove anni, è autistica, beve solo tamarindo e ascolta musica classica. La famiglia ha fatto di tutto per farla sentire normale e garantirle un’esistenza tranquilla, costruendo un universo in cui comunicare per immagini è più facile che farlo con le parole. Un giorno la serenità della casa è sconvolta dal mancato ritorno di Pulce, prelevata a scuola dalle autorità e condotta in una comunità perché papà Gualtiero è sospettato di aver abusato di Pulce e la giustizia deve a tutti i costi fare il suo percorso.

NON PENSARCINon pensarci: Stefano Nardini suona da quando aveva cinque anni e passo dopo passo ecco che dal conservatorio è finito col diventare una piccola star del punk rock indipendente. Ma i tempi delle sue foto in copertina sono passati e adesso a trentasei anni si guarda intorno: suona con dei ventenni invasati, a casa non ha più né fidanzata né letto dove dormire, gli è rimasta giusto una chitarra e un’auto con le portiere che non si aprono… Insomma è venuto il momento anche per lui di cercare un riparo, tornare dalla famiglia che non vede da tempo, riflettere.

Leggi gli articoli di:

Bergamo News, 3 ottobre 2014

Articolo di Qui Bergamo

L’Eco di Bergamo – Fratelli e sorelle: quattro pellicole con gli esperti

Guarda il video di Bergamo TV al minuto 8.50  Presentazione della Rassegna Cinematografica Nepios