CONVENZIONE PER LO SVILUPPO DI UN PROGETTO PER IL RAFFORZAMENTO DELLE CAPACITÀ DI DIAGNOSI DEL ST.MARY’S HOSPITAL LACOR DI GULU – UGANDA (2007 – 2011)

PREMESSA
. Il St. Mary’s Lacor Hospital di Gulu – Uganda è l’unica struttura della regione in grado di offrire alla popolazione locale – che vive in condizioni estremamente precarie – assistenza sanitaria di qualità, grazie anche al supporto di Organizzazioni non governative ed al contributo finanziario di Fondazioni ed Associazioni, tra le quali la NEPIOS di Bergamo, che nel quinquennio 2000 – 2005 ha incoraggiato un progetto a sostegno delle attività di prevenzione dell’AIDS, nonché contribuito finanziariamente alla formazione di personale medico specializzato per un totale di Euro 104.000,00;
. A seguito di una visita presso la suddetta struttura da parte del Presidente dell’Associazione NEPIOS di Bergamo e del Direttore della Azienda Sanitaria Locale di Bergamo, d’intesa con il direttore del St. Mary’s Hospital Lacor, è stata discussa l’ipotesi di avvio di un nuovo progetto di sostegno alla ristrutturazione ed al potenziamento dei servizi del medesimo ospedale, con il coinvolgimento anche dell’azienda ospedaliera Ospedali Riuniti di Bergamo;
. L’Associazione NEPIOS, la ASL di Bergamo a l’Azienda ospedaliera Ospedali Riuniti di Bergamo hanno firmato una convenzione avente ad oggetto la loro collaborazione a sostegno del Lacor Hospital

GLI OBIETTIVI DEL NUOVO PROGETTO
Con il presente accordo di cooperazione le parti intendono stabilire le modalità di concreto sostegno allo sviluppo del progetto teso a rafforzare le capacità operative del St. Mary’s Hospital Lacor, attraverso:
1. l’assistenza tecnico-scientifica per lo studio di eventuali piani di sviluppo delle sue attività, infrastrutture, tecnologie e sistemi di gestione;
2. il potenziamento di alcuni settori, concordemente di volta in volta individuati, attraverso la formazione del personale tecnico-sanitario, l’impiego di attrezzature idonee e l’uso di materiali necessari allo svolgimento delle attività;
3. la valorizzazione delle risorse umane, strutturali e tecnologiche già esistenti

AMBITI PRIORITARI DI INTERVENTO
I settori prioritari di intervento vengono individuati:
a. nello sviluppo del sistema informativo sanitario comprendente sia l’ospedale che i suoi tre centri sanitari periferici
b. nel rafforzamento della diagnostica per immagini, secondo le indicazioni fornite dalla Direzione Generale del St.Mary’s Hospital Lacor

IMPEGNI DELLE PARTI
Con la sottoscrizione del presente accordo:
l’ASL di Bergamo si impegna:
a) prestare la propria assistenza tecnico-scientifica al St. Mary’s Hospital Lacor
i) per la definizione, in via preliminare, delle caratteristiche di un sistema informatico ospedaliero che faccia fronte alle sue esigenze
• monitoraggio ed analisi epidemiologica,
• di supporto sia dell’area di ricovero che di quella ambulatoriale
ii) per l’esame, sotto il profilo della completezza e della sensibilità epidemiologica e gestionale del modello informatico che sarà preparato dal consulente locale incaricato dall’ospedale dello sviluppo del sistema informativo sanitario dell’ospedale
b) garantire l’assistenza tecnica a NEPIOS per la definizione delle specifiche di un’apparecchiatura ecografia ad alta definizione, per la individuazione dei possibili fornitori e per la valutazione tecnico/economica delle offerte ed eventualmente anche del potenziamento della attività ecografia del pronto soccorso;

L’Associazione NEPIOS si impegna:
a) ad acquisire un’apparecchiatura ecografica ad alta definizione con tutte le dotazioni accessorie ed a sostenere le spese di trasporto presso la sede del St. Mary’s Hospital Lacor
b) a contribuire finanziariamente al mantenimento del personale sanitario che opera presso il servizio di diagnostica per immagini del St. Mary’s Hospital Lacor
c) a contribuire finanziariamente alle spese di formazione/aggiornamento del personale dello stesso servizio
L’intervento dell’Associazione NEPIOS è previsto per un periodo di cinque anni con un costo indicativo totale di Euro 120,000 così ripartiti:

img_tabella_uganda

L’azienda ospedaliera Ospedali Riuniti di Bergamo garantisce:
a) la formazione di un medico/tecnico ecografista ugandese dipendente dal St. Mary’s Hospital Lacor, presso le proprie strutture, nel corso di specifico stage
b) la collaborazione con NEPIOS per l’individuazione e la eventuale donazione di apparecchi in via di dismissione, preventivamente concordati con il St. Mary’s Hospital Lacor
Il presente progetto, della durata prevista di 5 anni dalla sottoscrizione, potrà essere ulteriormente implementato, a seguito delle valutazioni condivise tra le parti.