SE LA VIOLENZA E’ DI CASA: PROFESSIONISTI A CONFRONTO

13 SETTEMBRE 2017

Il Convegno è stato promosso da Nepios Onlus e dall’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni di Bergamo, presso l’Auditorium Lucio Parenzan dello stesso Ospedale, per affrontare le tematiche multidisciplinari del Centro Per il Bambino e la Famiglia.

Il Convegno, che ha riscosso enorme successo, è stato pensato come una giornata di studio nella quale i Relatori hanno coinvolto la platea, composta da professionisti del mondo sanitario e giuridico, per condividere strategie d’approccio ai nuovi bisogni che nascono dall’impatto sulle famiglie dei cambiamenti culturali, sociali ed economici.

Numerosi i Relatori, tutti di grande esperienza, tra cui il Professor Scaparro e il Dottor Asen.

0001

0002

Guarda le fotografie del Congresso:

Leggi l’ INTERVISTA DOTT. ASEN

Leggi l’articolo pubblicato su CITTA’ DEI MILLE:

ARTICOLO CONGRESSO CBF

nepios art

CONVEGNO: BAMBINI NATI PRETERMINE E A RISCHIO NEUROLOGICO: APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE

TEATRO SOCIALE

VIA COLLEONI, 4 – CITTA’ ALTA – BERGAMO

Sabato 15 novembre 2014

 

realizzato da

U.S.C. Neuropsichiatria Infantile

dell’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII

in collaborazione con

NEPIOS – Associazione a tutela dell’Infanzia

 

 

BAMBINI NATI PRETERMINE E A RISCHIO NEUROLOGICO:

APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE.

DIAGNOSI PRECOCE E FOLLOW UP

I neonati con una grave prematurità e con peso estremamente basso, possono andare incontro a deficit. La sfida della comunità scientifica è saper cogliere fin dai primi giorni i sintomi più precoci e avviare di conseguenza i migliori percorsi riabilitativi. Su questi temi, gli specialisti del settore si sono confrontati sabato 15 novembre 2014 al Teatro Sociale nel corso del convegno «Bambini nati pretermine e a rischio neurologico: approccio multidisciplinare. Diagnosi precoce e follow up» durante il quale sono stati presentati i risultati del progetto sostenuto dall’Associazione Nepios e sviluppato nell’Unità di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII, dedicato alla diagnosi precoce dei disturbi dello sviluppo neuropsicomotorio e cognitivo nei bambini prematuri. A illustrare i risultati Marco Pezzani, già direttore di Neuropsichiatria infantile agli Ospedali Riuniti.

Determinante il sostegno di Nepios: l’assunzione di personale dedicato ha consentito l’attivazione del progetto che si è inserito perfettamente nell’ambito della specifica caratteristica di trasversalità dell’intervento della Neuropsichiatria Infantile. Si consolida il lavoro interdisciplinare con le altre specialità pediatriche nello sforzo comune di garantire ai bambini e alle loro famiglie un futuro migliore.

Crediti formativi ECM-CPD

pre assegnati n° 5,25

La nascita prematura resta un’esperienza traumatica con conseguenze a breve e lungo termine. L’immaturità neurologica si associa infatti ad un elevato rischio di sequele negative nel bambino. Il confronto tra professionisti in questo delicato settore ha lo scopo di rafforzare l’integrazione e facilitare la conoscenza delle acquisizioni scientifiche. L’impegno per giungere ad una diagnosi sempre più precoce delle disfunzioni neurologiche e la messa in atto di un precoce intervento terapeutico – riabilitativo sono, infine, scopo primario del follow-up del bambino prematuro.

Presentazione da parte di eminenti neuropsichiatri dei risultati relativi all’esperienza maturata in questi anni (2005-2013) dalla Neuropsichiatria Infantile dell’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo,   grazie al progetto pilota: “ Diagnosi precoce dei disturbi dello sviluppo neuropsicomotorio e cognitivo nelle età sensibili in bambini selezionati per “alto rischio”, rivolto ai bambini nati prematuri e/o con condizioni di rischio per lo sviluppo neuropsicomotorio. finanziato interamente dall’ Associazione Nepios, che ha permesso di seguire e di intervenire in modo tempestivo, nei confronti di quella categoria di bambini particolarmente fragili e a rischio di problematiche potenzialmente gravi per lo sviluppo futuro.

Invito al convegno:

Locandina NEPIOS fronte (2)

 INVITO NEPIOS retro

 

Locandina del convegno:

NEPIOS_convegno2014_Locandina

 

Leggi l’articolo del convegno: Nepios e i bimbi prematuri scoperti i rischi nello sviluppo

 

 

Guarda la galleria fotografica

Guarda i video del convegno

 

Marco Pezzani

Daria Riva: Il Relatore non ha concesso l’autorizzazione a pubblicare la propria relazione

Alessandro Parodi

Elisa Maria Fazzi: Il Relatore non ha concesso l’autorizzazione a pubblicare la propria relazione

Fabrizio Ferrari

Ornella Manara

Nicola Strobelt

Filippo Palestra

Andrea Rossi

Lucia Tagliavento

nepios art

CONVEGNO IL BAMBINO DA 6 A 10 ANNI: CRESCITA, SVILUPPO, SCUOLA, SALUTE

SEDE CONFARTIGIANATO

VIA TORRETTA, 12 – BERGAMO

Sabato 11 ottobre 2014

 

LOCANDINA PAG 1_CONVEGNO IL BAMBINO DA 6 A 10  ANNI CRESCITA, SVILUPPO, SCUOLA, SALUTE LOCANDINA PAG 2_CONVEGNO IL BAMBINO DA 6 A 10  ANNI CRESCITA, SVILUPPO, SCUOLA, SALUTE

L’associazione Nepios è stata chiamata a portare un saluto e una testimonianza  in merito ai progetti in corso con le Istituzioni Sanitarie locali.

In particolare la Presidente Tullia Vecchi ha descritto il progetto in collaborazione con la Neuropsichiatria Infantile della A.O. Papa Giovanni XXIII relativo alla diagnosi precoce dei disturbi dello sviluppo nei bambini in età scolare e prescolare e del nuovo progetto in itinere relativo ad uno spazio denominato “Le parole leggere”, dedicato ad Armando Forcella, che conterrà attrezzature tecnologiche informatiche per dare nuove opportunità per la riabilitazione infantile.

Ha descritto successivamente i progetti a favore e in collaborazione con il Centro per il Bambino e la Famiglia della ASL di Bergamo in merito all’offerta di servizi specialistici per il Bambino e la Famiglia con particolare attenzione alle problematiche riferite alla violenza e agli abusi sui minori.

Guarda la galleria fotografica

 

nepios art

CONVEGNO IN COLLABORAZIONE CON L’ASSOCIAZIONE NEPIOS ONLUS: IL DISTURBO DA DEFICIT DI ATTENZIONE E/O IPERATTIVITA’ (ADHD): Percorsi di Diagnosi e di Cura

TEATRO DONIZETTI – SALA MARZIO TREMAGLIA

PIAZZA CAVOUR, 14 – BERGAMO

Venerdì 23 maggio 2014

 

Il Disturbo da Deficit di Attenzione e/o Iperattività (ADHD) è uno dei più frequenti disturbi neuropsichiatrici infantili descritti in letteratura nonostante sia tuttora in Italia sottostimato. È un disturbo caratterizzato da un insieme di sintomi ben definiti quali l’iperattività motoria, l’impulsività e la disattenzione, la cui presenza e gravità possono determinare una grave compromissione della qualità della vita dei bambini e del loro contesto ambientale (famiglia, scuola, ecc…).

Il convegno che si è tenuto venerdì 23 maggio 2014 , con il coinvolgimento di Neuropsichiatri Infantili e Psicologi che si occupano da anni di queste problematicità, ha voluto fornire una migliore informazione sulla natura, sulle caratteristiche cliniche più importanti del disturbo e sulle possibilità di cura.

L’iniziativa si colloca nell’ambito della formazione prevista dai progetti regionali NPIA. Il progetto regionale sull’ADHD coinvolge 18 centri della NPIA della Lombardia ed ha lo scopo di condividere i percorsi di diagnosi e di terapia tra i diversi centri con la partecipazione dell’Istituto Mario Negri di Milano.

 

Scarica la brochure del programma

nepios art

CONVEGNO: IL BAMBINO DA 0-5 ANNI. LO SVILUPPO PER LA VITA

 SEDE ASL

VIA BORGO PALAZZO, 130 – BERGAMO

Martedì 18 febbraio 2014

ore 17.30

Pol (4)-Modifica

“Il bambino da 0 a 5 anni. Lo sviluppo per la vita” è il convegno che è stato  promosso dall’Asl di Bergamo – organizzato da Politerapica-Terapia della salute – che si è svolto martedì 18 febbraio alle 17.30 nella sede dell’Asl a Bergamo. Organizzato per parlare di questa delicatissima fase a genitori, nonni, zii, gente comune, non “addetti ai lavori” ma anche a insegnanti e operatori dell’infanzia. Durante i lavori, è stato trattato lo sviluppo del bambino, appunto, da 0 a 5 anni, toccandone i vari aspetti – sviluppo fisico, motorio, del linguaggio, relazionale – con approccio multidisciplinare e con linguaggio semplice, aperto, pragmatico, sollecitando la partecipazione attiva del pubblico.

Sono intervenuti: Morena Cassani, Neuropsichiatra Infantile, A. O. Papa Giovanni XXIII, Bergamo Il bambino da 0 a 5 anni; Elena Bratti, Fisioterapista, Politerapica “Terapie della Salute Sviluppo motorio: il bambino acquisisce la capacità di muoversi”; Emanuela Caliari, Presidente Federazione Italiana Psicomotricisti – Formatore; Laura Biagi, Psicomotricista, Politerapica – “Terapie della Salute Sviluppo psicomotorio: la progressiva conoscenza di sé attraverso movimento e azione”; Paola Tintori, Logopedista, A. O. Papa Giovanni XXIII, Bergamo; Silvia Rota Nodari, Logopedista, Politerapica – Terapie della Salute Il linguaggio: la parola e non solo; Laura Cometti, Psicologa dell’età evolutiva; Eloina Morlotti, Psicopedagogista Sviluppo è relazione: il bambino individuo nell’ambiente, famiglia e scuola; Sergio Clarizia Pediatra di famiglia, Distretto Sanitario dell’Alto Sebino 0 – 5 anni: sviluppo in salute.

Ai lavori hanno portato  i saluti Tullia Vecchi, presidente di Nepios – Associazione a tutela dell’infanzia; Mara Azzi, direttore generale dell’Asl di Bergamo; Leonio Callioni, presidente della conferenza dei Sindaci della provincia di Bergamo; Emilio Pozzi, presidente dell’Ordine dei Medici della provincia di Bergamo.

L’iniziativa si è tenuta con il patrocinio del Comune di Bergamo, Asl di Bergamo, Conferenza dei Sindaci della provincia di Bergamo e Ordine dei Medici della provincia di Bergamo.

Guarda la galleria fotografica

Leggi anche:  Ringraziamenti Dott. Intini

nepios art